INTERVISTA AL VIVAIO HYDROPHYLLUM

Pubblicato: 04/02/2015 15:07:57
Categorie: Curiosità , News

INTERVISTA AL VIVAIO HYDROPHYLLUM

Diamo una definizione al vostro nome: cosa significa Hydrophyllum? Hydrophyllum virginianum è il nome di una pianta che vive sia nei boschi sia vicino ai corsi d’acqua, quindi ben rappresenta i due mondi in cui operiamo: la terra e l’acqua. wanvisa 2 Come è nata l'azienda? Mio padre Fabio è da sempre amante della natura in genere. Per dedicarsi alla sua reale passione ha abbandonato il lavoro di tecnico di laboratorio. L’idea vera e propria della creazione di un vivaio nasce da una chiacchierata in famiglia: perché non provare a realizzare una cosa tutta nostra, una proiezione dei nostri sogni? Così un anno fa è cominciato il progetto. Negli ultimi anni sono entrata in contatto con un lato del suo lavoro che mi ha coinvolto, così quando mi ha proposto di provarci mi ha aperto un mondo di prospettive, e non ho potuto far altro che accettare. Solo l’aspirazione di realizzare quello che abbiamo in testa ci ha supportato nelle lunghe tempistiche burocratiche d'approvazione dei progetti. Come siete entrati in contatto con questa realtà di giardinaggio? A chi vi siete ispirati? Mio padre progetta e realizza giardini da ormai 30 anni; è un lavoro molto duro, ma la soddisfazione di fare qualcosa che ami, secondo me, ha un valore immenso in questa vita. Dieci anni fa ha scoperto il mondo delle biopiscine e dei laghetti,già comunque conosciuti e apprezzati all’estero. Quindi, oltre ai giardini, ha cominciato ad occuparsi anche di piante acquatiche. É andato anche in Olanda, dove biopiscine e laghetti spopolano, a vederne le tecniche di realizzazione. In Italia la maggior parte delle persone ama la piscina limpida, il fatto di essere immersi nella natura spaventa e non ne viene apprezzata la bellezza. Si temono le zanzare, che in realtà vengono mangiate dai pesci, le alghe infastidiscono... Altri invece hanno colto che uno specchio d’acqua può racchiudere un mondo bellissimo e pieno di vita. In queste biopiscine si creano dei veri ecoecosistemi praticamente autonomi, in cui tutti gli organismi vivono in simbiosi, dunque con qualche accortezza hanno solamente bisogno di manutenzione stagionale. Per esempio, nella biopiscina non si può entrare unti di creme perché si rischia di alterarne l’ecosistema. biopiscine-2-7 In una società come quella attuale, come combinate il vostro spirito imprenditoriale e la necessità di rispettare l'ambiente? Ci impegniamo a non utilizzare prodotti fitosanitari sulle piante, a meno che non sia strettamente necessario, visto che consideriamo i metodi naturali una più che valida alternativa. Amiamo così la natura e la rispettiamo. Le piante ci sono da sempre e noi non abbiamo fatto altro che sfruttarle nel modo sbagliato. Nella natura c’è vita, se la rispettassimo ne trarremmo molti più frutti con meno sforzo, e questo mondo sarebbe indubbiamente più sano. Dove sarà il vostro vivaio? Quali sono i vostri sogni per il futuro? Sarà a Cogno, in via Gaianighe, tra San Giorgio in Bosco e Facca in provincia di Padova. L’idea è quella di crearvi delle vasche e una serra, e sul restante terreno un giardino ispirandoci a quello di Claude Monet a Giverny. Il progetto dei prossimi anni è realizzare tutto questo e condividere con chi vorrà il giardino dei sogni. “Di meravigliose giornate vado riempiendo la mia esistenza…E così, come gocce di rugiada che si posano sull’erba, la memoria riempie le stanze del nostro giardino ideale con i ricordi piu’ belli, rendendolo unico. Riflessi sull’acqua, forme, profumi, colori, sapori, sensazioni che ci hanno emozionato... E che vogliamo tutti i giorni ritrovare passeggiando nel giardino di casa.” Fabio   tn_IMG-20140924-WA0007   Se desiderate entrare in contatto con il magico mondo aquatico di HydroPhyllum, FMV vi suggerisce di seguire la loro pagina Facebook(www.facebook.com/hydrophyllum) e il loro sito (www.hydrophyllum.it) dal quale sarà presto possibile ordinare piante, apprezzare la galleria fotografica dei capolavori già terminati dall'energico team e consultare le ultime novità in fatto di giardinaggio alternativo.   Grazie a Linda Cartolaro Marta Velo fmvmag.com

Condividi

Aggiungi commento

 (con http://)